Primo Gambazzi

Gambazzi una volta aveva spergiurato di avere svitato un bullone del diciannove con una chiave del tredici. Gambazzi una volta aveva costruito un affumicatore utilizzando un bidone da centottanta litri di olio da motore. La prima volta che ci aveva cotto delle salsicce dentro ormai lo ricoveravano perché non aveva lavato bene il bidone prima di usarlo. Dopo aveva provato a disinfettarlo con lo Svitol ma se l’era spruzzato in faccia e dopo andava in giro e diceva che aveva un occhio che ogni tanto gli sbalinava e gli si rimbragava anche.

(Le pecore si contano a Maggio –Romanzo-)