Beghi

C’era uno che lavorava al Parko, uno studioso, che un inverno passava in paese con delle cassette enormi in spalla, spariva nei boschi, e quando trovava una pianta che sapeva poi lui perché proprio quella, si arrampicava e ci avvitava la cassetta. E quando era venuta la primavera, ogni mattina tornava nei boschi e controllava ogni cassetta, per vedere se avevano fatto i beghi e se in una cassetta, raspando tra le foglie e la terra, perchè è di foglie e terra che le aveva stivate, allora se i beghi non li trovava, ripassava giù per il paese sconfitto e a testa bassa.

(C’era uno…-Romanzo sbrindellato)