Aravoiate / 22.04.2022

Era notte, una foschia fumosa sbrodolava, come se attorno, in antri nascosti tra le case, qualcuno avesse messo a bollire ungulati appena scotennati, l’umido che colava ovunque aveva un chè di appiccicoso, bisunto....

Aravoiate / 25.03.2022

La catena sferragliò sul lurido pavimento. Il gendarme la strappò a se. I ceppi morsero i polsi dell’uomo scarno e curvo, zoppicò un paio di passi avanti poi si bloccò in mezzo alla stanza. “Seduto” ordinò...

Aravoiate / 15.03.2022

“Sono dappertutto!” Grido qualcuno, poi cadde a terra, l’arteria femorale recisa da una lama invisibile. Morì seduto poco dopo, senza proferir parola, la torcia accesa in grembo a ravvivare il fiume di sangue...

Aravoiate / 24.12.2021

Ai bordi di acide paludi salate, schiaffeggiate da marosi giallastri e puzzolenti, su sabbie iper riscaldate da Soli infuocati, infilzate da micidiali raggi ultravioletti, liberi di attraversare il morente strato di Ozono. Cumuli di...

Aravoiate / 16.12.2021

“I Piq potenziano di mille volte le capacità di trasmissione e la durata dei microchip”. Pubblicizza la Glue Enterprise su tutti gli oloschermi del pianeta. “I Piq sono biologicamente pericolosi e contaminanti per gli...

Schietto di pecora / 15.08.2021

Il comando della milizia lì vicino era stato dato alle fiamme dai partigiani, lo scheletro fumava ancora nella notte. Il Cane si allontanò, sarebbe entrato dal retro. Non incontrammo un’anima durante l’avvicinamento, tutti in...

Schietto di pecora / 16.06.2021

Ne discutevano da ore, urlando e bestemmiando, chi diceva li avrebbero presi infine, appesi al muro e fucilati, e lasciati lì, accatastati a imputridirsi. Chi insisteva li avrebbero imprigionati a vita, bastonati e...

Schietto di pecora / 20.05.2021

Fu un rumore dapprima ovattato poi più chiaro a destarlo, chiacchiericcio e risa sguaiate. “Che è successo qua dentro vecchio?” Uno sporco e scarno uomo ghignava sulla porta della cucina. “Non mi dire che sono...

Aravoiate / 10.11.2020

Son poi passati dei mesi, era d’Aprile, in officina viene su uno di quei consiglieri comunali, giovane come mio nipote Brino, uno scazzifero del genere, viene lì e attacca con la solfa del...

Aravoiate / 24.10.2020

.....Esplosione a innesco casuale, innesco di crinale, dal risultato sfiancante, come rumore di corpo che precipita e poi ruzzola per metri, a duecento chilometri orari. Come dopo l’epoca delle grandi guerre tra Caudati....

Aravoiate / 30.08.2020

Quando piove e dopo strossa quando si strizza una camicia grossa lo sguardo a una muffa che dilaga a un essere che scava C’è una testa ottenebrata in un lago putrefatto una testa in un mondo pressofuso Stenta un...

Schietto di pecora / 12.10.2019

Il Cane depose a terra il fucile. “Sono stanco di combattere” disse abbassando la testa. Si tolse il cappello di lana e il cappottaccio buttandoli sul fucile. “Sono stanco anche io” Mi accorsi che...